Itinerari

Argentina

Tesori

CAPODANNO IN ARGENTINA

Buenos Aires, Penisola di Valdes, Ushuaia, ghiacciaio del Perito Moreno e Cascate Iguazù.

da Mercoledì, 26 Dicembre, 2018 a Lunedì, 7 Gennaio, 2019
13 Giorni/10 Notti

Itinerario di viaggio

13 Tappe
AEROPORTO DI MILANO LINATE – AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO – AEROPORTO DI BUENOS AIRES
Giorno 1
Mercoledì 26 Dicembre
Al mattino ritrovo dei Partecipanti all’aeroporto di Milano Linate. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con il volo di linea per Buenos Aires, con scalo a Roma Fiumicino. Pasti e intrattenimenti a bordo.
AEROPORTO DI BUENOS AIRES – AEROPORTO TRELEW – PUERTO MADRYN
Giorno 2
Giovedì 27 Dicembre
Arrivo a Buenos Aires, aeroporto Ezeiza, in prima mattinata. Disbrigo delle formalità doganali. Partenza dall’aeroporto Buenos Aires Ezeiza. Arrivo all’aeroporto di Trelew. Trasferimento a Puerto Madryn (1 ora circa) e sistemazione in hotel. Cena presso il ristorante Peninsula Valdes. Pernottamento in hotel.
PUERTO MADRYN
Giorno 3
Venerdì 28 Dicembre
Prima colazione a buffet in Hotel.
Intera giornata dedicata alla visita della Penisola di Valdés, collegata alla Patagonia argentina dal sottile Istmo Ameghino (lungo 25 km). La Riserva fu creata l’11 marzo 1983, per tutelare importanti specie animali quali la balena franca, l’elefante marino e il pinguino di Magellano. Si parte al mattino e si raggiunge l’istmo di “Florentino Ameghino”, da cui si può vedere la “Isla de los Pájaros” (Isola degli uccelli), il Golfo Nuovo e il Golfo di San Giorgio. Una piccola sosta al Centro de Interpretación dove è illustrata la flora e la fauna della Penisola. Si prosegue per Punta Pirámides dove da luglio a metà dicembre si avvistano le balene che ogni anno tornano a riprodursi nelle acque del Golfo Nuevo (uscita in barca facoltativa, da pagare in loco). Qui vive anche una colonia di leoni marini. Proseguimento per Punta Delgada dove si può ammirare un’altra colonia di elefanti marini che si radunano ai piedi della scogliera. La penisola di Valdés è abitata anche da altri animali tipici: guanachi, ñandus (piccoli struzzi patagonici), volpi rosse. Pranzo presso il ristorante Peninsula Valdes. Si visita infine la Caleta Valdés dove si potranno avvistare altri elefanti marini e una piccola colonia di pinguini. Nel pomeriggio rientro a Puerto Madryn. (durata dell’intera escursione: circa 10 ore). Cena libera. Pernottamento in hotel.
PUERTO MADRYN – AEROPORTO DI TRELEW – AEROPORTO JORGE NEWBERY – BUENOS AIRES
Giorno 4
Sabato 29 Dicembre
Prima colazione a buffet in Hotel. Al mattino presto, partenza da Puerto Madryn verso sud per la Riserva Naturale di Punta Tombo (circa 170 chilometri). Creata nel 1979, la riserva naturale di Punta Tombo costituisce un'importante riserva faunistica della provincia del Chubut, uno dei rifugi preferiti di guanachi, ñandu, armadilli ed altri esemplari della fauna selvatica patagonica. L'attrattiva maggiore della riserva è comunque l'immensa colonia di pinguini magellanici (Spheniscus magellanicus): oltre 500.000 esemplari che dagli inizi del '900, tutti gli anni, da settembre ad aprile, approdano su queste spiagge per riprodursi, spingendosi anche ad un chilometro o due dalla battigia e scavando i propri nidi al riparo dei cespugli, rendendo tutta la costa simile ad una enorme groviera brulicante di vita. Mescolati ai pinguini convivono piccole colonie di gabbiani e di cormorani, installati all'estremità orientale della Punta, dove, sopra affioramenti basaltici, costruiscono i loro nidi sul guano accumulato nel corso degli anni. Dopo la visita, partenza per Gaiman, a 17 chilometri da Trelew, e seconda colazione in ristorante (set menù). Dopo il pranzo si prosegue per l'aeroporto di Trelew. Partenza dall’aeroporto di Trelew. Arrivo all’aeroporto Aeroparque Jorge Newbery di Buenos Aires. Incontro con un nostro rappresentante in Aeroporto. Trasferimento e sistemazione in Hotel. Pernottamento in hotel.
BUENOS AIRES
Giorno 5
Domenica 30 Dicembre
Prima colazione a buffet in Hotel. Incontro con la guida e partenza per la visita della città: la Avenida 9 de Julio, così chiamata in ricordo del giorno dell’Indipendenza nel 1816, la via più larga del mondo (140 mt); l’Obelisco, al centro di Avenida 9 de Julio, eretto nel 1936 in memoria dei primi 400 anni dalla fondazione della città; il Teatro Colòn, aperto nel 1907 e inaugurato con l’Aida (attualmente la facciata è in fase di restauro); la Plaza de Mayo, dal nome della Rivoluzione del 1810, dove le madri dei “desaparecidos” manifestavano contro il regime; il Cabildo, su un lato di Plaza de Mayo, del 1700, in stile spagnolo e sede del primo governo nel 1810; la Cattedrale Metropolitana, la più importante della città, sebbene non abbia al su interno grandi opere; la Casa Rosada (il palazzo presidenziale) costruita sul suolo della Fortezza Reale di San Juan de Baltazar de Austria nel 1580 (la facciata è in restauro); il quartiere di San Telmo: è un quartiere coloniale di artisti e di bohemien dove vi sono i maggiori teatri di tango e ove ogni domenica mattina, in Piazza Dorrego, ha luogo un famoso mercato dell’antiquariato dove si possono trovare dei bei pezzi di fine ottocento e altro ancora; il quartiere della Boca, patria del tango, un tempo il quartiere povero della città, con le coloratissime case del Caminito, che deve il suo nome ad un famoso tango; Puerto Madero, lungo il Rio de la Plata, un quartiere moderno ed elegante i cui vecchi magazzini del porto fluviale sono stati trasformati in eleganti negozi, ristoranti e locali notturni; il quartiere della Recoleta, il più elegante della città sulla cui collinetta si trova cimitero omonimo dove sono sepolti gli eroi dell’Indipendenza e personaggi illustri argentini, tra i quali Evita Perón; il quartiere Palermo, uno dei più prestigiosi di Buenos Aires. Al termine, rientro in Hotel. (durata: circa 3 ore)
In serata trasferimento al locale "La Ventana" dove si cena (bevande fisse incluse) e si assiste ad uno spettacolo di Tango. Il Tango era la danza e la musica degli “arrabales”, i sobborghi della capitale, e mescolava la modularità dei versi “gauchos” alla musica spagnola e italiana. Carlos Gardel fu il più grande e acclamato rappresentante di questa musica, e contribuì a esportarla in tutto il mondo, evocando nostalgia, sensualità e la passionalità. Al termine rientro in Hotel. (durata 3 ore e mezza circa).
Pernottamento in hotel.
AEROPORTO DI BUENOS AIRES – USHUAIA
Giorno 6
Lunedì 31 Dicembre
Prima colazione a buffet in Hotel. Incontro con un nostro rappresentante in Hotel e trasferimento in Aeroporto. Partenza dall’aeroporto Aeroparque Jorge Newbery di Buenos Aires. Arrivo all’aeroporto di Ushuaia. Incontro con un nostro rappresentante in Aeroporto. Trasferimento e sistemazione in Hotel.
Incontro con la guida e trasferimento al Porto. Navigazione in catamarano nel canale di Beagle che deve il suo nome all’imbarcazione del capitano Robert Fitzroy. Si ammira la baia di Ushuaia, circondata dai monti Mount Olivia, Cinco Hermanos e Escarpados. Si raggiunge l’Isla di Los Lobos. Durante la navigazione si potranno avvistare leoni marini, cormorani e altre specie di uccelli. Al termine, rientro in Hotel (durata: circa 3 ore). Cena di Capodanno presso il ristorante Las Hayas. Pernottamento in hotel.
USHUAIA
Giorno 7
Martedì 01 Gennaio
Prima colazione a buffet in Hotel. Partenza per la visita al Parco Nacional Tierra del Fuego, creato nel 1960 e l’unico che ha al suo interno una parte di mare (l'orario di partenza è soggetto al periodo di effettuazione). Confina con il Cile ed ha una superficie di 63.000 ettari. Offre un panorama tipico delle zone dei ghiacciai, con una ricca fauna locale. È l'area naturale protetta più a sud del mondo ed il suo bosco arriva fino al Canale di Beagle. Pranzo presso il ristorante Patagonia Mia. Al termine, rientro in hotel. Pernottamento in hotel.
USHUAIA – AEROPORTO DI USHUAIA – AEROPORTO EL CALAFATE
Giorno 8
Mercoledì 02 Gennaio
Prima colazione a buffet in Hotel. Incontro con la guida e partenza per la visita della città. Ushuaia è situata sul Canale di Beagle e circondata dalle montagne del Martial. Qui si uniscono i due Oceani: il Pacifico e l’Atlantico. È inclusa anche la visita del Museo Territorial Fin del Mundo, costruito nel 1903. Appartenne a Manuel Fernández Valdés, governatore della provincia nei primi decenni del 1900. Ospita mostre sulla storia naturale fueghina, sulla vita degli Indios Onas e sulle prime colonie penali, dove tra il 1884 e il 1947 furono confinati i più noti prigionieri politici e criminali. Ha inoltre molti documenti e foto sulla storia della regione. Al termine, rientro in Hotel. (durata: circa 3 ore)
Incontro con un nostro rappresentante in Hotel e trasferimento in Aeroporto. Partenza da Ushuaia. Arrivo all’aeroporto di El Calafate. Incontro con un nostro rappresentante in Aeroporto. Trasferimento e sistemazione in Hotel. Cena presso il ristorante Kosten Aike. Pernottamento in hotel.
EL CALAFATE
Giorno 9
Giovedì 03 Gennaio
Prima colazione a buffet in Hotel. Al mattino incontro con la guida e partenza per il Parco Nazionale de los Glaciares, creato nel 1937 e comprendente 356 ghiacciai. Il Parco dista circa 80 chilometri da El Calafate. Nel 1981 fu dichiarato Patrimonio Naturale dell'Umanità dall'UNESCO. Visita al Ghiacciaio del Perito Moreno, immensa lingua di ghiaccio con un fronte di circa 5 chilometri che termina nel lago Argentino. Misura 60 metri di altezza. Il Ghiacciaio del Perito Moreno è uno dei pochi ghiacciai al mondo in fase di avanzamento: in qualsiasi periodo dell’anno si producono i costanti distaccamenti della parete di ghiaccio che con un rumore tonante cadono nel Canal de los Témpanos, per riemergere come piccoli icebergs. La bocca del ghiacciaio si osserva da una passerella sul fronte opposto con vari punti panoramici. Si effettuerà anche un giro in barca (1 ora circa) che arriva a poche centinaia di metri di distanza da una delle pareti del ghiacciaio. Nel pomeriggio rientro in Hotel a El Calafate. (durata: circa 6 ore)
Cena presso il ristorante La Tablita. Pernottamento in hotel.
EL CALAFATE – AEROPORTO DI BUENOS AIRES – AEROPORTO DI IGUAZU’
Giorno 10
Venerdì 04 Gennaio
Prima colazione a buffet in Hotel. Incontro con un nostro rappresentante in Hotel e trasferimento in Aeroporto. Partenza dall’eroporto di El Calafate. Arrivo all’aeroporto di Aeroparque Jorge Newbery di Buenos Aires. Partenza da Buenos Aires. arrivo all’aeroporto di Iguazù. Incontro con un nostro rappresentante in Aeroporto. Trasferimento e sistemazione in Hotel. Cena presso il ristorante Amerian Portal de Iguazù. Pernottamento in hotel.
IGUAZU’
Giorno 11
Sabato 05 Gennaio
Prima colazione a buffet in Hotel. Incontro con la guida e partenza per la visita delle cascate di Iguazù (lato argentino). Il Parco di Iguazú, situato sul confine tra Argentina e Brasile, offre lo straordinario spettacolo delle cascate più alte e selvagge al mondo, scoperte nel 1541 da Alvaro Nunez Cabeza de Vaca. Furono chiamate “Acqua Grande” dagli Indios Guaranì, per la vastità e la potenza della portata d’acqua. Esse sono formate dal fiume Iguazú, che da un’altitudine di 900 mt slm, alla fine del suo percorso, si getta nel fiume Paraná, scendendo a 100 mt slm. Il salto più spettacolare è dato dalla “Garganta del Diablo” (alt. circa 70 metri), una delle 275 “cataratas” che formano l’insieme delle cascate. Il fronte si estende per 2.700 metri. Qui furono girate alcune scene del film “Mission”. Le cascate si potranno ammirare dal circuito superiore (con il Salto dos Hermanas, il Salto Bossetti, il salto Mendez, il Saldo Eva, il Salto Adamo ed in lontananza il Salto San Martin) e dal circuito inferiore. Un trenino aperto conduce in 20 minuti fino all’inizio del percorso che porta fino alla Garganta del Diablo, il punto più impressionante delle cascate. Abbigliamento consigliato: scarpe comode, cappellino, occhiali da sole, impermeabile leggero. Al termine, rientro in Hotel. (durata: circa 6 ore)
Cena presso il ristorante Amerian Portal de Iguazù. Pernottamento in hotel.
IGUAZU’ – AEROPORTO DI IGUAZU’ – AEROPORTO DI BUENOS AIRES – AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO
Giorno 12
Domenica 06 Gennaio
Prima colazione a buffet in Hotel. Incontro con la guida e partenza per la visita delle Cascate di Iguazù dal lato brasiliano (necessario il passaporto). Disbrigo delle formalità doganali e proseguimento fino al Centro Visitatori, da dove si prosegue per circa 10 km. all’interno del Parco fino al punto di inizio del circuito per la visita delle cascate. La visita al mattino, con il sole che illumina il fronte delle cascate, offre una visione suggestiva delle cascate. Il percorso è di 1.200 metri su passerelle lungo il fiume Iguassú. Un ascensore panoramico permette di ammirare le cascate dal basso. Abbigliamento consigliato: scarpe comode, cappellino, occhiali da sole. Pranzo presso un ristorante. Al termine trasferimento all'aeroporto di Puerto Iguazù. Partenza da Iguazù. Arrivo all’aeroporto di Buenos Aires Ezeiza. Partenza da Buenos Aires con volo per l’Italia. Pasti ed intrattenimenti a bordo.
AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO – AEROPORTO DI MILANO LINATE
Giorno 13
Lunedì 07 Gennaio
Arrivo a Roma, aeroporto di Roma Fiumicino. Partenza da Roma per Milano. Arrivo a Milano, aeroporto di Linate.
La quota individuale di partecipazione comprende
• Accompagnatore dell’agenzia dall’Italia
• Sistemazione in hotel 4 stelle/4 stelle sup., in camere doppie con servizi privati, nelle seguenti possibili strutture con trattamento come da programma:
   ◦ 2 notti a Puerto Madryn: Penisula Valdes (o similare)
   ◦ 2 notti a Buenos Aires: 725 Continental (o similare)
   ◦ 2 notti a Ushuaia: Los Acebos (o similare)
   ◦ 2 notti a El Calafate: Kosten Alke (o similare)
   ◦ 2 notti a Iguazù: Amerian Portal de Iguazù (o similare)
• Voli di linea andata e ritorno Milano Linate / Buenos Aires, in classe economica con i seguenti possibili operativi:
   ◦ 26 dicembre AZ2049 MILANO LINATE 14.00 ROMA FIUMICINO 15.10
   ◦ 26 dicembre AR1141 ROMA FIUMICINO 18.15 BUENOS AIRES 04.40 (27/12)
   ◦ 6 gennaio AR1140 BUENOS AIRES 22.35 ROMA FIUMICINO 16.10 (7/1)
   ◦ 7 gennaio AZ2108 ROMA FIUMICINO 19.30 MILANO LINATE 20.40
• Voli interni con i seguenti possibili operativi:
   ◦ 27 dicembre AR1880 BUENOS AIRES 08.35 TRELEW 10.35
   ◦ 29 dicembre AR1867 TRELEW 20.05 BUENOS AIRES 21.55
   ◦ 31 dicembre AR1896 BUENOS AIRES 09.15 USHUAIA 12.50
   ◦ 02 gennaio AR1873 USHUAIA 11.05 EL CALAFATE 12.25
   ◦ 04 gennaio AR1871 EL CALAFATE 13.50 BUENOS AIRES 16.45
   ◦ 04 gennaio AR1722 BUENOS AIRES 18.45 IGUAZU’ 20.35
   ◦ 06 gennaio AR2739 IGUAZU’ 18.25 BUENOS AIRES 20.25
• Franchigia bagaglio secondo regolamentazione di ciascun vettore utilizzato
• Trattamento di mezza pensione con prime colazioni a buffet e cene in ristorante/hotel
• Visite ed escursioni elencati come da programma, su base privata con guida in italiano (salvo ove diversamente indicato)
• Trasferimenti ed escursioni elencati come da programma con automezzi riservati
• Visite guidate, come da programma
• Ingressi alle zone archeologiche, ai musei e parchi nazionali
• Pasti con menù fisso, indicati nel programma
• Assicurazione medico-bagaglio Allianz, Global Assistance
• Materiale di cortesia
La quota individuale di partecipazione non comprende
• Bevande ai pasti
• Le mance e gli extra in genere
• Facchinaggi
• Copertura annullamento facoltativa, su richiesta
• Integrazione dell’assicurazione medica, su richiesta
• Tasse di imbarco aeroportuali all’estero per tratta per persona, e tasse varie per persona, da pagare in loco (suscettibili di variazione senza preavviso):
Argentina: tasse da pagare in loco per persona per tratta aerea: da Trelew: USD 8.00; da El Calafate: USD 10.00; da Ushuaia: USD 7.00. Le suddette tasse sono pagabili solo in valuta locale o Dollari USA o carta di Credito.
• Quanto non espressamente indicato nella voce “la quota individuale di partecipazione comprende”
Note generali
• Tariffe soggette a variazioni fino al momento della conferma e relativa emissione dei biglietti aerei e prenotazione servizi
• La quota è stata calcolata in base ai costi dei servizi e delle tariffe aeree attualmente in vigore
• Il preventivo è elaborato in base al cambio valutario fissato a 1.22 Dollaro per Euro; in caso di oscillazione cambio dollaro superiore al 1,5%, la quota sarà soggetta ad un possibile adeguamento
• Per questo viaggio è richiesto il passaporto in corso di validità con una scadenza residua di 6 mesi rispetto alla data di partenza
• Per le persone che non hanno la cittadinanza italiana preghiamo di accertarsi circa i documenti necessari per poter effettuare questo viaggio
• Per la parte normativa (annullamenti, penalità, etc.) valgono le ns. condizioni generali di viaggio su www.diomiratravel.it
Condizioni di pagamento
ACCONTO: € 1500,00 all’iscrizione del viaggio (possibilmente entro il 28/09)
SALDO: 1 mese prima della partenza
Modalità di iscrizione
TERMINE ISCRIZIONI: 28 SETTEMBRE 2018

Compilazione della scheda di iscrizione
Consegna della copia del passaporto
Stampa itinerario

I Nostri Partners

Chiudi