Itinerari

Israele

Pellegrinaggi

PELLEGRINAGGIO A GERUSALEMME CON VISITA DI BETLEMME E DEI MONASTERI DELLA PALESTINA.

Verrà piantato un ulivo al Getsemani a ricordo di Don Enrico Petrini.

da Lunedì, 14 Gennaio, 2019 a Lunedì, 21 Gennaio, 2019
8 Giorni/7 Notti

Itinerario di viaggio

8 Tappe
AEROPORTO DI MILANO MALPENSA – TEL AVIV – NAZARETH
Giorno 1
Lunedì 14 Gennaio
Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano, disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo di linea per Tel Aviv. All’arrivo trasferimento in pullman a Nazareth. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
NAZARETH – GERUSALEMME
Giorno 2
Martedì 15 Gennaio
Prima colazione in hotel. Al mattino visita di Nazareth: Fontana della Vergine, Sinagoga, Chiesa di San Giuseppe e Basilica dell’Annunciazione con gli scavi dell’antico villaggio. A seguire passeggiata nel suq.
Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento a Gerusalemme. All’arrivo visita allo Yad Vashem, il memoriale della Shoah. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
GERUSALEMME
Giorno 3
Mercoledì 16 Gennaio
Prima colazione in hotel. Al mattino visita al Monte degli Ulivi ai cui piedi c'è il Getsemani (detto anche Orto degli Ulivi) dove, secondo i Vangeli, Gesù si sarebbe ritirato prima della Passione. Il Monte è il luogo in cui si sono verificati molti eventi biblici importanti. Visita alla Cappella dell’Ascensione, alla Chiesa del Padre Nostro; scendendo sosta al cimitero ebraico e al Dominus Flevit, eccezionale punto panoramico da cui contemplare la città vecchia di Gerusalemme. Proseguimento verso il Getsemani. Visita alla Basilica dell’Agonia. A seguire visita alla Tomba di Maria ed alla grotta dell’arresto. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita del Monte Sion, con sosta al Cenacolo ed alla Dormitio Virginis (attualmente la cripta è chiusa perché è in fase di restauro). Passeggiata nei diversi quartieri della città vecchia fino a raggiungere il Muro Occidentale, detto Kotel, unica porzione di muro rimasta dell’antico tempio di Gerusalemme e grande punto di riferimento della religione ebraica. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
GERUSALEMME – WADI KELT – MASADA – QASR AL YAHUD – GERICO – GERUSALEMME
Giorno 4
Giovedì 17 Gennaio
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Gerico, la città di Zaccheo e del cieco Bartimeo. Sosta a Wadi Kelt, nel deserto di Giuda, e discesa a piedi al Monastero di San Giorgio in Koziba, costruito nel 480 d.c. secondo la tradizione nel luogo dove sorge oggi la laura di Koziba e dove avrebbero sostato Sant’Elia in viaggio per il Sinai e San Gioacchino, che proprio qui avrebbe ricevuto da un angelo l’annuncio dell’Immacolata Concezione. Proseguimento per Masada per visitare la fortezza di Erode il Grande. A seguire visita al luogo che ricorda il Battesimo di Gesù, Qasr al Yahud, dove sarà possibile rinnovare le promesse battesimali. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio salita con la funivia al Monte delle Tentazioni per la visita al Monastero greco-ortodosso della Quarantena. Il nome Quarantena fu usato a partire dal Medioevo in riferimento ai quaranta giorni trascorsi da Gesù nel deserto, in preghiera e penitenza. Infine visita al Monastero di San Gerasimo, uno tra i più antichi della Palestina. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
GERUSALEMME – MONASTERO DI MAR SABA – MONASTERO DI SAN TEODOSIO – BETLEMME – GERUSALEMME
Giorno 5
Venerdì 18 Gennaio
Prima colazione in hotel. Al mattino visita al Monastero di Mar Saba, antico monastero greco-ortodosso, fondato da Saba Archimandrita nel 439. All’interno, in una grotta del monastero, si trova la tomba di Giovanni Damasceno. A seguire visita al Monastero di San Teodosio. Fondato da San Teodosio, originario della Cappadocia, nel 465 d.C., il monastero sorge sopra una grotta dove si ritiene che i tre magi abbiano riposato sulla via del ritorno dopo la visita al Bambino Gesù a Betlemme. Il monastero originale fu distrutto durante l'invasione persiana. Venne poi restaurato alla fine del XIX secolo dalla Chiesa greco-ortodossa e oggi incorpora i resti di un vecchio edificio crociato. I resti bizantini sono visibili nel cortile. Una grotta dalle pareti bianche segna il luogo in cui è sepolto il fondatore, San Teodosio. Al termine trasferimento a Betlemme e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita al Campo dei Pastori con le numerose grotte. Salita verso la Piazza della Mangiatoia e visita alla Basilica della Natività e celebrazione della Santa Messa. A seguire visita alla Grotta del Latte. Tempo a disposizione per visitare l’antico frantoio e le botteghe artigiane specializzate nella lavorazione della madreperla e del legno d’ulivo. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
GERUSALEMME
Giorno 6
Sabato 19 Gennaio
Prima colazione in hotel. Al mattino visita alla chiesa crociata di Sant’ Anna con l’adiacente Piscina di Betzaeta, nominata nel Vangelo secondo Giovanni come luogo in cui è avvenuto un miracolo di Gesù a favore di un paralitico. Percorrendo la Via Dolorosa, inizio della Via Crucis con visita alla Chiesa della Flagellazione ed al Litostroto. Arrivo alla Chiesa del Santo Sepolcro e celebrazione della Santa Messa. Tempo a disposizione per le meditazioni personali. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita al Monastero della Croce. Questo edificio, dalle proporzioni imponenti, fu costruito nell'XI secolo dai georgiani. Appartiene alla Chiesa greco-ortodossa dal XVII secolo. Secondo la tradizione, qui si trovava l'albero che sarebbe servito a fabbricare la croce di Cristo. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
GERUSALEMME – HEBRON – GERUSALEMME
Giorno 7
Domenica 20 Gennaio
Prima colazione in hotel. Mattina dedicata alle funzioni a Gerusalemme. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento ad Hebron. Visita alle tombe dei patriarchi e delle matriarche: Abramo con la moglie Sara, Isacco con Rebecca, Giacobbe con Lia. Attorno alle loro tombe si sviluppò la città, una delle più antiche del mondo, nella quale Davide fu proclamato re alla morte di Saul. Vicino ad Hebron si trova la località di Mamre con il ricordo della quercia presso la quale Abramo si stabilì dopo essersi separato da Lot e dove Dio gli promise la nascita di Isacco. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
GERUSALEMME – TEL AVIV – AEROPORTO DI MILANO MALPENSA
Giorno 8
Lunedì 21 Gennaio
Prima colazione in hotel. Al mattino visita alla spianata della moschea di Omar localizzata nell' Al-Haram al-Sharif (Nobile Santuario, area sacra per "le tre religioni monoteistiche”), che rimane ancor oggi il simbolo architettonico della città. Ingresso alla Moschea. Conclusione delle visite in città vecchia. Pranzo libero. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro per l’Italia. Arrivo e fine dei servizi.
La quota individuale di partecipazione comprende
• Volo di linea Milano - Tel Aviv A/R in classe economica
• Kg. 23 di bagaglio in franchigia per voli di linea
• Tasse aeroportuali e adeguamento carburante (da riconfermare all’emissione dei biglietti aerei)
• Sistemazione in hotel 3 stelle o istituti religiosi
• Trattamento di pensione completa, dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell’ultimo
• Tour in pullman GT locale
• Visite ed escursioni come da programma
• Ingressi come da programma
• Guida locale
• Mance
• Materiale di cortesia
• Assicurazione medico-bagaglio Amitour by “AMI ASSISTANCE”
La quota individuale di partecipazione non comprende
• Bevande ed extra in genere
• Tutto quanto non espressamente specificato alla voce “la quota individuale di partecipazione comprende”.
Note generali
Le visite potrebbero subire delle variazioni senza nulla togliere a tutto ciò che è in programma.
Stampa itinerario

I Nostri Partners

Chiudi