Itinerari

Giordania

Pellegrinaggi

PELLEGRINAGGIO NELLA GIORDANIA BIBLICA

da Lunedì, 18 Marzo, 2019 a Lunedì, 25 Marzo, 2019
8 Giorni/7 Notti
Il pellegrinaggio in Giordania echeggia delle storie riportate nella Sacra Bibbia, dalla figura di Mosè sul Monte Nebo, alla scoperta di un’area di grande importanza spirituale identificabile nelle pianure di Moab” citate nell’antico Testamento. La Giordania è l’unico territorio della Terra Santa che riunisce le vite di Mosè, Giosuè, Elia, Eliseo, Giovanni Battista e Gesù. Tra i tesori naturali ed archeologici più importanti della Giordania si visiteranno la magnifica Petra, antica città dei Nabatei e l’antico sito romano di Jerash, definita la Pompei d’oriente, che rendono unico il viaggio in Giordania.

Itinerario di viaggio

8 Tappe
AEROPORTO DI MILANO MALPENSA – AMMAN
Giorno 1
Lunedì 18 Marzo
Ritrovo dei Signori partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa. Incontro con il nostro accompagnatore, disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo di linea per Amman. Arrivo ad Amman in serata, incontro con la guida locale, trasferimento privato in hotel, cena e pernottamento.
AMMAN – GERASA – AJLOUN – AMMAN
Giorno 2
Martedì 19 Marzo
Prima colazione in hotel. Al mattino incontro con la guida e trasferimento privato a Jerash, (la “Pompei d’Oriente”), anche conosciuta come Gerasa. La città fece parte di un sodalizio commerciale e militare assieme ad altre nove città denominate Decapolis, che sfociò, nei primi anni dell'era cristiana, in un periodo di grande splendore. Grazie alla presenza del fiume Wadi Jerash, già nel Neolitico, il centro era abitato e d'altronde i resti che affiorano oggi dai siti archeologici appartengono ad un ventaglio storico che va dall'età del bronzo a quella romana. Oggi Jerash è la più estesa area archeologica del nord della Giordania e conserva ancora un bel teatro, il tempio di Zeus e quello di Artemide con le alte colonne che ondeggiano al vento, il ninfeo, il cardo maximo ed il foro. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, visita al castello di Ajloun, che fu fatto costruire da uno dei generali di Saladino nel 1184 d.C. per controllare le locali miniere di ferro e scongiurare le invasioni dei Franchi. Il Castello di Ajloun dominava le tre principali vie di accesso alla Valle del Giordano proteggendo le rotte commerciali tra Giordania e Siria. Rientro ad Amman e sosta in una parrocchia cattolica per la celebrazione della Santa Messa. Cena e pernottamento in hotel.
AMMAN – UMM AR-RASAS – WADI RUM
Giorno 3
Mercoledì 20 Marzo
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza verso il Wadi Rum con sosta all’importante sito di Umm Ar-Rasas, chiamato anche Castrum Mefa. Il sito, che si trova sulla Strada dei Re, è ricco di inestimabili mosaici e fa parte della lista dei luoghi Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Pranzo in ristorante. Proseguimento del viaggio verso Wadi Rum attraversando il deserto giordano. All’arrivo escursione in jeep. Il deserto si presenta con un paesaggio lunare fatto di antichissime vallate e montagne esposte al sole, famoso per le vicende relative a Lawrence d’Arabia, ma che ricorda tutta la storia legata all’Antico Testamento, quando il popolo di Israele era in cammino verso la Terra Promessa. Al termine sistemazione nel campo tendato e celebrazione della Santa Messa. Cena e pernottamento.
WADI RUM – PETRA
Giorno 4
Giovedì 21 Marzo
Città cinta da mura rettangolari di cui si parla sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento. Venne fortificata dai romani, e oltre 100 anni dopo l’inizio del dominio degli Umayyadi, i Cristiani continuarono ad abbellirla con meravigliosi mosaici. Giornata esplorativa della regione chiamata “Edom”: in ebraico “rosso”, nome che deriva probabilmente dal colore delle montagne. Petra ne era la capitale storica, chiamata anche con i territori, abitati da popoli ai quali era imparentato per via del patriarca Lot e di Esaù, fratello di Giacobbe. Perché questa era la terra di Esaù, dell’Altro, del Diverso da me, a cui Giacobbe carpì con l’inganno la primogenitura e la benedizione. Il deserto diventa una scuola di vita, un percorso per imparare a rispettare i diritti degli altri. Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Petra. All’arrivo visita di Petra. Nascosta tra le antiche valli del sud della Giordania, è considerata il tesoro nazionale più importante e mistico. Scavate interamente nella roccia dal naturale color rosa, le rovine di Petra - antica città dei Nabatei - comprendono templi, teatri romani, monasteri, case e vie. Un sentiero molto stretto porta fino al Siq, gola che conduce al cuore della città, sino a raggiungere lo splendido Palazzo del Tesoro, al Khazneh, il monumento più solenne di Petra. Uno spettacolo davvero straordinario. Celebrazione della Santa Messa. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
PETRA – PICCOLA PETRA – MAR MORTO
Giorno 5
Venerdì 22 Marzo
Prima colazione in hotel. Al mattino visita della Piccola Petra: prezioso scrigno pensato per ospitare le carovane provenienti dall’Arabia e dall’Oriente, situato tra montagne rocciose dove si trovano antichi insediamenti millenari. Celebrazione della Santa Messa. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento sul Mar Morto. All’arrivo sistemazione in hotel e tempo a disposizione per un po’ di relax. Cena e pernottamento in hotel.
MAR MORTO – MACHERONTE – MADABA – MONTE NEBO – MAR MORTO
Giorno 6
Sabato 23 Marzo
Questa è la terra dove arrivò il popolo di Dio dal territorio di Edom, dove le difficoltà del viaggio continuarono e le tentazioni assunsero voti differenti. A “Moab” i nemici Amorrei tentarono di fermare la marcia e appena superato il torrente Arnon, Israele dovette combattere e vincere. La vittoria aprì la porta all’insediamento di Israele in Transgiordania. In questa terra troviamo molti resti della presenza cristiana dei primi secoli, prima dell’islamizzazione avvenuta nel VII sec. d.C. Prima colazione in hotel. Al mattino trasferimento a Mukawaer, l’antica Macheronte: una collina fortificata situata in Giordania a sud-est della foce del fiume Giordano, sulla riva est del Mar Morto, noto per essere stato il presunto luogo di prigionia e morte di Giovanni Battista. La fortezza fu costruita dal re asmoneo Alessandro Ianneo (104 a.C.-78 a.C.) intorno al 90 a.C. Distrutta da Gabinio, generale di Pompeo, nel 57 a.C, fu ricostruita da Erode il Grande nel 30 a.C., allo scopo di fungere da base militare per controllare i territori a est del Giordano. Alla morte di Erode, la fortezza passò al figlio Erode Antipa (4 a. C. - 39 d.C.); fu durante questo periodo che Giovanni Battista fu imprigionato e messo a morte qui. Morto Antipa Macheronte passò al nipote Erode Agrippa I fino al 44, dopodiché subentrò il diretto controllo romano. I ribelli giudei la conquistarono dopo il 66, durante la prima guerra giudaica. Poco dopo la capitolazione dell'Herodium, il legato Sesto Lucilio Basso assediò Macheronte con le sue truppe nel 71; i ribelli furono fatti evacuare e la fortezza rasa al suolo, famosa per essere stata lo scenario della prigionia e morte di Giovanni il Battista. A seguire visita di Madaba, la “città dei mosaici", la cui principale attrazione è all’interno della chiesa ortodossa di San Giorgio: un mosaico bizantino del VI secolo che rappresenta Gerusalemme e altri luoghi sacri. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita al Monte Nebo, dove si trova l’antica chiesa bizantina memoriale di Mosè, per ammirare i magnifici mosaici. Da qui si gode una vista stupenda attraverso la valle del Giordano e il Mar Morto fino a Gerusalemme. Celebrazione della Santa Messa. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
MAR MORTO – BETANIA OLTRE IL GIORDANO – AMMAN
Giorno 7
Domenica 24 Marzo
Prima colazione in hotel. Al mattino visita di Tell al-Tharrar (Betania), in prossimità del fiume Giordano, famosa perché luogo biblico dove Giovanni il Battista battezzò Gesù. In silenzio si percorrerà il breve sentiero che porta a quel luogo così spiritualmente suggestivo per rinnovare il rito battesimale. In questo luogo si trovano i resti di cinque chiese commemorative, costruite dai primi credenti. Al termine, trasferimento ad Amman, la capitale della Giordania che nella Bibbia è citata col nome di Rabba degli Ammoniti e nel III secolo a.C. venne ribattezzata col nome di Filadelfia dal governatore tolemaico Filadelfio. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita panoramica della città di Amman, dove in alcuni punti si possono vedere i segni della convivenza delle diverse religioni; moschee e chiese cattoliche e ortodosse costruite una affianco all’altra. Passeggiata nel vivace e colorato suq della città e visita al Teatro Romano. Al termine, celebrazione della Santa Messa. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
AMMAN – AEROPORTO DI MILANO MALPENSA
Giorno 8
Lunedì 25 Marzo
Al mattino piccola colazione in hotel e trasferimento all’aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia. Arrivo all’aeroporto e fine dei servizi.
La quota individuale di partecipazione comprende
• Volo di linea Milano-Amman a/r in classe economica
• Kg. 23 di franchigia bagaglio a persona
• Tasse aeroportuali e adeguamento carburante (da riconfermare all’emissione dei biglietti aerei)
• Sistemazione in hotel 4 stelle nelle località come da programma, in camere doppie
• Trattamento di pensione completa, dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell’ultimo
• Tour e transfer con pullman riservato
• Accompagnatore Diomira Travel
• Guida locale in lingua italiana
• Ingressi ed escursioni come da programma
• 2 ore di escursione su jeep 4x4 nel Wadi Rum
• Visto di ingresso in Giordania
• Assicurazione medico-bagaglio “AMITOUR” by Ami Assistance
La quota individuale di partecipazione non comprende
• Mance
• Bevande ai pasti ed extra personali
• Tutto quanto non specificato ne “la quota individuale di partecipazione include”
Note generali
L’ITINERARIO POTREBBE SUBIRE DELLE VARIAZIONI SENZA NULLA TOGLIERE AL PROGRAMMA.
Stampa itinerario

I Nostri Partners

Chiudi