Itinerari

Tunisia

Tesori

VIAGGIO IN TUNISIA

Sui passi di S. Agostino

da Lunedì, 3 Settembre, 2018 a Lunedì, 10 Settembre, 2018
8 Giorni/7 Notti
Padre, Dottore e Santo della Chiesa Cattolica, detto anche Doctor Gratiae “Dottore della Grazia”. Definito “il massimo pensatore cristiano del primo millennio e certamente anche uno dei più grandi geni dell’umanità in assoluto”.

Itinerario di viaggio

8 Tappe
AEROPORTO DI MILANO – AEROPORTO DI TUNISI – TUNISI
Giorno 1
Lunedì 03 Settembre
Ritrovo dei Signori partecipanti all’aeroporto di Milano, incontro con l’accompagnatore. Disbrigo delle procedure d’imbarco e partenza per Tunisi. All’arrivo, incontro con la guida. Sistemazione sul pullman GT e tour panoramico della città di Tunisi. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di Medina e della Cattedrale romana di Saint Vincent de Paul, situate nella Habib Bourguiba Avenue. La Cattedrale, dedicata a Vincent de Paul, santo patrono della carità che si vendette come schiavo a Tunisi, è chiesa madre della medesima arcidiocesi che comprende l’intero territorio della Tunisia. Al termine trasferimento in hotel e sistemazione. Cena e pernottamento.
TUNISI – EL KEF – BULLA REGIA – AIN TOUNGA – DOUGGA – TUNISI
Giorno 2
Martedì 04 Settembre
Prima colazione in hotel. In mattinata, trasferimento privato a El Kef, luogo affascinante dove molte delle regole imposte dalla cultura araba si affievoliscono per lasciare il posto all’arte, alla cultura e al teatro in particolare. Visita della Basilica di Saint Pierre di Kef, chiesa cristiana del V secolo, conosciuta anche come Dar El Kous. Dal momento che rimase perfettamente conservata nel tempo, la chiesa venne trasformata in moschea e luogo di adorazione nell'VIII secolo dopo la conquista araba, durante il protettorato francese della Tunisia. Trasferimento privato a Bulla Regia, sito archeologico nel nord ovest della Tunisia. Si tratta di una antica città romana situata vicino alla moderna Jendouba, chiamata ufficialmente Colonia Aelia Hadriana Augusta Bulla Regia. Il sito archeologico di Bulla Regia conserva i resti delle abitazioni romane e la particolarità di queste ultime era di avere un piano sotterraneo invece che un piano terra, per essere più protette dal caldo atroce tipico di queste aree. Nonostante il clima fosse simile, tuttavia, tale struttura edilizia non si trovò nelle altre regioni romane dell’Impero e rimase, quindi, distintiva di Bulla Regia. Oltre a queste antiche abitazioni, Bulla Regia vanta anche i resti del Campidoglio e del Tempio di Apollo. Visita al Teatro dove Sant’Agostino tenne uno dei suoi sermoni. Trasferimento privato ad Ain Tounga, sito archeologico tunisino a circa 15 km dalla città di Testour, non lontana da Dougga, che conserva i resti dell’antica città di Thignica, in particolare quelli delle fortezze bizantine. Pranzo a Dougga. Trasferimento a Teboursouk, dove sarà possibile ammirare il sito romano di Dougga, caratterizzato da una storia ricca e complessa, essenzialmente marcata dalle civilizzazioni romane e numide. Successiva visita dei Bagni Termali, del Teatro, del Campidoglio e del Mausoleo libano-punico. Al termine, rientro a Tunisi. Cena e pernottamento in hotel.
TUNISI – CARTAGINE – TUNISI E IL MUSEO DEL BARDO
Giorno 3
Mercoledì 05 Settembre
Prima colazione in hotel. In mattinata, escursione a Cartagine, fondata dai Fenici. Dichiarate monumento nazionale, la città di Cartagine e la vicina Salambo abbondano di resti degli imperi punici e romani: bagni, abitazioni, mosaici, templi, santuari e il favoloso porto navale dei cartaginesi. La collina di Byrsa, dove nel VIII secolo fu fondata Cartagine dalla leggendaria principessa Elissa-Dido, è intrisa di storia: i meravigliosi e caratteristici mosaici romani, che risalgono al VIII secolo, si trovano giusto accanto alle rovine delle costruzioni fenice. Questo meraviglioso sito è stato teatro di grandi violenze, come scrisse uno storico romano riguardo alla distruzione di Cartagine: “la città era rasa al suolo, completamente bruciata e fu cosparsa di sale per renderne il terreno sterile, in modo che non potesse più rinascere nulla su quel territorio dichiarato maledetto”. Visita all’area archeologica, che comprende i luoghi frequentati da Sant’Agostino: la Biblioteca agostiniana; le Cisterne della Mahalga, dove Agostino si recava a studiare e dove pensava alla sua amata città natale di Tagaste; l’Anfiteatro che vide il martirio delle Sante Felicita e Perpetua; le Terme di Gargilius che videro Agostino protagonista della Conferenza di Cartagine del 411. Successiva visita della Basilica di Damous El Karit, considerata uno dei monumenti cristiani più importanti e risalente alla Tarda Antichità e all’epoca bizantina, qui Agostino alloggiava durante i suoi frequenti viaggi a Cartagine, già vescovo di Ippona. Visita alla Basilica di S. Cipriano detta di S. Monica, la madre di S. Agostino e al complesso archeologico delle Terme di Antonino. Se il tempo lo permette visita della cappella e della chiesa di Saint-Louis di Cartagine, cattedrale cattolica situata sulla collina Byrsa e vicina alle rovine dell’antica città punica e poi romana, non più adibita al culto ma utilizzata come sala da concerto per l’esecuzione di musiche tunisine e musica classica occidentale. Rientro a Tunisi. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, visita al Museo del Bardo, che custodisce la più grande collezione di mosaici romani. Il Palazzo di Bardo fu costruito dai funzionari turchi, i quali seguirono uno stile andaluso, creando splendidi soffitti di legno intagliato e stucco. Al termine, rientro in hotel, cena e pernottamento.
TUNISI – ENFIDHA – SOUSSE
Giorno 4
Giovedì 06 Settembre
Prima colazione in hotel. In mattinata, partenza per Enfidha. Battezzata col nome di Enfidaville dalla società francese, fu un importante centro agricolo posto sotto il protettorato francese, stabilito in Tunisia nel 1881: proprio da qui si può notare lo stile ibrido e atipico che combina le caratteristiche locali con quelle importate dai francesi. Visita del Museo archeologico tunisino di Enfidha, allestito su quella che era la chiesa di Sant’Agostino del 1907. Al termine, trasferimento a Sousse. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, visita delle catacombe, formate da gallerie lunghe oltre 5 km contenenti non meno di 15.000 tombe. Queste ultime vennero scavate nei muri delle gallerie su due/tre livelli. Successiva visita del Museo di Sousse, eccellente raccolta di reperti sia antichi che recenti, con mosaici da togliere il fiato. Visita dell’antica Medina di Sousse, dichiarata Patrimonio mondiale dell’Unesco alla fine degli anni 80, circondata da mura molto ben conservate che si snodano per oltre 2 km. Al termine, trasferimento in hotel, sistemazione, cena e pernottamento.
SOUSSE – EL JEM – EL MAHRES – MATMATA – DOUZ
Giorno 5
Venerdì 07 Settembre
Prima colazione in hotel. In mattinata, partenza per l’antica città di El Jem. Visita del suo famoso museo, che custodisce molti elementi architettonici lussuosi, specie i suntuosi mosaici dell’antichità romana; e del suo anfiteatro, spesso chiamato erroneamente Colosseo, poiché era in grado di ospitare 35.000 spettatori seduti. Le rovine vennero dichiarate patrimonio dell’Umanità nel 1979. Proseguimento verso Matmata, con sosta per il pranzo in ristorante a El Mahres. Nel pomeriggio visita di Matmata, villaggio situato alle porte del Deserto del Sahara e caratterizzato da una singolare architettura troglodita con lo scopo di mantenere temperata l’abitazione poiché le temperature in questa zona sfiorano frequentemente i 45 °C durante il periodo estivo. Le abitazioni sono, infatti, scavate nel terreno, all'interno delle colline e formate da un cortile a cielo aperto, simile ad un cratere profondo circa 7 metri, dal quale si accede attraverso una galleria dal fianco della collina. Dal cortile a cielo aperto, che ha anche la funzione di raccogliere la rara acqua piovana, si dislocano i vari ambienti delle abitazioni, scavati come degli angusti cunicoli sui fianchi del "cratere". Visita delle case troglodite e del sito in cui venne girato il film “Star Wars” (Guerre Stellari). Al termine, trasferimento privato alla città di Douz, città della Tunisia conosciuta come “la porta del Sahara”, ospitata da quella che anticamente era l’oasi più importante della zona: visita della città, e possibilità di giro sul cammello. Al termine, trasferimento in hotel, sistemazione. Cena e pernottamento.
DOUZ – CHOTT EL JERID – TOZEUR
Giorno 6
Sabato 08 Settembre
Prima colazione in hotel. In mattinata, partenza verso Tozeur. Sosta a Chott El Jerid, lago salato situato nel sud-ovest del paese in una depressione tra le oasi di Tozeur e di Nefta, per scattare delle foto. Arrivo a Tozeur, sistemazione in hotel e pranzo. Nel pomeriggio, escursione nel deserto con Jeep private 4x4. Si raggiunge l’Oasi Mountains Chebika, situata nel cuore di una zona desertica. La sua attrazione principale è la pittoresca piscina naturale, circondata da suntuosi canyon. Successivo trasferimento a Tamerza, l’oasi di montagna più grande della Tunisia, con una cascata di 5 metri e una più piccola, indispensabili per la vita della zona circostante. Visita di Ong Djemel e Nefta, famose attrazioni turistiche rese celebri dalle riprese cinematografiche di Guerre Stellari. Al termine, rientro in hotel, cena e pernottamento.
TOZEUR – GAFSA – SBEITLA – KAIROUAN – TUNISI
Giorno 7
Domenica 09 Settembre
Prima colazione in hotel. In mattinata si lascerà Tozeur per dirigersi verso Sbeitla. Durante il viaggio, breve sosta a Gafsa, città tunisina divenuta tra i centri dell’industria estrattiva maggiori al mondo in seguito alla scoperta di importanti giacimenti di fosfato. Qui si formò, alla fine del 2014, un lago della superficie di 1 ettaro e della profondità massima di 18 metri, evento causato dalla possibile rottura di una falda sotterranea. All’arrivo a Sbeitla, visita del museo e del sito archeologico dell’Africa Romana sottostante. Situata sul precipizio della crosta e della steppa della Tunisia centrale, Sbeitla è uno dei siti più imponenti delle rovine romane e bizantine tra tutti i siti più famosi e meglio preservati. Visita del Capitolium, costituito da tre templi (Giove, Giunone e Minerva); dei grandi Bagni Termali e del semisepolto Anfiteatro. Al termine, visita della Basilic de Vitalis, che conserva una magnifica fonte battesimale ricoperta di mosaici. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, viaggio di rientro a Tunisi con sosta a Kairouan, uno dei gioielli del patrimonio tunisino, dal 1988 iscritta dall’UNESCO tra i patrimoni dell’Umanità, e quarta città santa dopo la Mecca, Medina e Gerusalemme. All’arrivo a Tunisi, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
TUNISI – AEROPORTO DI TUNISI – AEROPORTO DI MILANO
Giorno 8
Lunedì 10 Settembre
Prima colazione in hotel. Mattinata libera con l’accompagnatore. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento privato all’aeroporto di Tunisi, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con il volo di linea diretto a Milano.
La quota individuale di partecipazione comprende
• Accompagnatore dall’Italia
• Volo di linea ALITALIA a/r Milano – Tunisi in classe economica, con i possibili seguenti operativi di volo:
   ◦ 3 settembre AZ2013 MILANO LINATE 07.00 ROMA FIUMICINO 08.10
   ◦ 3 settembre AZ864 ROMA FIUMICINO 09.10 TUNISI 09.30
   ◦ 10 settembre AZ867 TUNISI 17.35 ROMA FIUMICINO 19.55
   ◦ 10 settembre AZ2118 ROMA FIUMICINO 21.00 MILANO LINATE 22.10
• Kg. 23 di bagaglio in franchigia per voli di linea
• Tasse aeroportuali (soggette a possibili variazioni fino all’emissione dei biglietti aerei)
• Guida-accompagnatore locale parlante italiano per tutto il tour
• Tour in pullman GT locale per tutto il tour, con aria condizionata
• Sistemazione in hotel 4 stelle, nelle località come da programma, in camere doppie con servizi privati, nelle possibili seguenti strutture (o similari):
   ◦ Tunisi: Hotel Tunisia Palace 4****stelle
   ◦ Douz: Hotel Sahara Douz 4****stelle
   ◦ Tozeur: Hotel Ras El Ain Tozeur 4****stelle
• Tasse municipali negli hotel
• Trattamento di pensione completa, dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo, pranzi in ristoranti selezionati e cene a buffet negli hotel
• Trasferimenti privati in Jeep (6 veicoli da 5 pax) tra Chebika – Tamerza – Ong Djemel
• Ingressi nei luoghi e nei musei menzionati nel programma
• Visite ed escursioni come da programma
• Materiale di cortesia
• Assicurazione medico-bagaglio “AMITOUR” by Ami Assistance
La quota individuale di partecipazione non comprende
• Escursioni opzionali (per esempio giro in cammello, giro in carrozza, ecc.)
• Permessi per fotografare nei siti e nei musei (acquistabili in loco)
• Bevande, mance, extra in genere e tutto quanto non espressamente specificato nella voce “la quota individuale di partecipazione comprende”
Note generali
• Offerta con blocco posti
• Per la parte normativa (annullamenti, penalità, etc.) valgono le ns. condizioni generali di viaggio

Documenti necessari per questo viaggio:
Nel solo caso di viaggio organizzato da “Tour Operator”, l’ingresso nel Paese può essere in via eccezionale consentito con la carta d’identità valida per l’espatrio.
La carta di identità deve ovviamente essere in corso di validità e riportare la foto e i dati personali del titolare. La fotocopia del documento NON può in nessun caso sostituire l’originale, nemmeno se si tratta di copia certificata conforme all’originale. Diversamente, il viaggiatore si espone al rischio di essere respinto alla frontiera. Si sconsiglia pertanto vivamente di tentare l’ingresso in Tunisia senza la documentazione richiesta.
Ad ogni buon fine, si suggerisce ai viaggiatori diretti verso le varie destinazioni estere di munirsi comunque di passaporto. Il passaporto resta infatti il principale documento per viaggi all’estero.
Condizioni di pagamento
Acconto 25% alla conferma
Saldo 1 mese prima della partenza
Stampa itinerario

I Nostri Partners

Chiudi