Viaggi

Lombardia

BERGAMO E BRESCIA

Città della Cultura Italiana 2023

2 Giorni/1 Notte
La nomina straordinaria di queste due città a Capitali Italiane della Cultura Italiana 2023 arriva come un segnale di speranza per far ripartire le due città, tra le più colpite in Italia dall’emergenza sanitaria per il Covid.
Nel 2020 Brescia ha visto il ritorno della Vittoria Alata, una delle più straordinarie statue di epoca romana, dopo due anni di restauro condotto dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. La grande statua in bronzo fu amata da Giosuè Carducci che la celebrò nell’ode Alla Vittoria, ammirata da Gabriele d’Annunzio e Napoleone III. Un evento che valorizza l’area archeologica Brixia – Parco Archeologico di Brescia Romana con la collocazione del capolavoro bronzeo nel Capitolium in un allestimento museale progettato dall’architetto spagnolo Juan Navarro Baldeweg. La Vittoria Alata sarà accompagnata da un ricco palinsesto di eventi espositivi al Museo di Santa Giulia e presso il Capitolium.

Itinerario di viaggio

2 Tappe
LOC. D’ORIGINE – BERGAMO – BRESCIA
Giorno 1

Al mattino ritrovo dei Partecipanti, sistemazione sul pullman GT e partenza verso Bergamo. Arrivo in città bassa, da cui partirà la nostra visita guidata. Partendo dalla stazione e percorrendo il grande viale tracciato a metà dell’ottocento che segna il passaggio di Bergamo all’età moderna, incontriamo Porta Nuova, da cui godiamo l‘incantevole panorama del profilo di città alta. Superata la porta, ci troviamo nel cuore di città bassa, con il Sentierone, la “passeggiata dei bergamaschi”, la Torre dei Caduti, lo splendido Monumento al Partigiano, donato da Giacomo Manzù alla sua città natale e l’antico chiostro di S. Marta. Nelle chiese del centro, le pale d’altare dipinte da Lorenzo Lotto durante il suo soggiorno a Bergamo. A conclusione, un giro tra i bei negozi, le boutiques e, a seguire, l’immancabile assaggio della “polenta e osei”, dolce tipico bergamasco. Al termine si raggiungerà Bergamo Alta tramite la pittoresca funicolare. Pranzo tipico in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento della visita guidata. Da Piazza Mercato delle scarpe si sale, attraverso vie medioevali che hanno mantenuto intatto il loro fascino, alla Rocca, ex punto difensivo ora luogo dal quale si scorge un panorama inatteso sulla città bassa e le valli. Raggiungiamo poi Piazza Vecchia, salotto e cuore della città, sulla quale affacciano gli antichi palazzi del Comune e l’imponente Campanone. Piazza del Duomo ci accoglie, maestosa e unica con la Basilica di S. Maria Maggiore, gioiello dell’arte romanica, con il Duomo, il Battistero e la Cappella Colleoni, perla rinascimentale senza eguali. Percorreremo infine la Corsarola, via principale della città sul colle, con botteghe antiche e moderne, ristoranti e caffè. La Cittadella Viscontea, con l’immutato fascino, oggi sede di importanti musei, ci consentirà poi di arrivare in colle Aperto. Al termine breve tempo libero. Quindi trasferimento a Brescia. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
BRESCIA – LOC. D’ORIGINE
Giorno 2

Prima colazione in hotel. Al mattino incontro con la guida e visita a piedi della parte romana e longobarda con il Capitolium, Piazza del Foro, il Teatro Romano e la quarta cella del santuario repubblicano, monumento conservato in modo sorprendente nel quale, a dispetto del tempo, sono sopravvissuti gli affreschi che decorano le pareti, i pavimenti a mosaico e alcuni arredi culturali, caso speciale e unico in tutta l'Italia settentrionale. Visita guidata al Museo di Santa Giulia: con un’area espositiva di 14,000 mq. qui si riassume l'arte, la storia e la spiritualità della città a partire dall'area preistorica ad oggi. Visita guidata delle Domus dell'Ortaglia, della chiesa longobarda di San Salvatore, la croce di re Desiderio, la Vittoria alata, il coro delle monache e la chiesa di Santa Maria in Solario. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata del Duomo Vecchio (anche interno), Duomo Nuovo, Palazzo Broletto, visita guidata di Piazza Loggia, maggiore testimonianza della dominazione veneta a Brescia con il palazzo della Loggia, il Sacro Monte di pietà, sulla cui facciata sono state murate nel XV secolo molte lapidi romane e l'orologio astronomico. Visita guidata della Chiesa San Giovanni Evangelista per ammirare la Celebre Cappella affrescata da Romanino e Moretto, testimonianza della felice stagione pittorica bresciana del primo '500. I maggiori artisti del periodo si sono sfidati a colpi di pennello portando a compimento uno dei più celebri capolavori lombardi. Visita guidata di Piazza Vittoria, testimonianza delle trasformazioni attuate in periodo fascista, opera dell'architetto Piacentini. Al termine tempo libero per una passeggiata. Partenza per il viaggio di rientro in sede.
Note generali
• Il programma delle giornate di viaggio potrebbe subire variazioni in base alle disposizioni e limitazioni Covid-19.
Stampa itinerario

I Nostri Partners

Chiudi