Viaggi

Ungheria

CAPODANNO A BUDAPEST

“LA PERLA DEL DANUBIO”

(5 Giorni/4 Notti)

Itinerario di viaggio

5 Tappe
MILANO CASCINA GOBBA – HEVIZ
Giorno 1

Nelle prime ore del mattino ritrovo dei Signori partecipanti. Sistemazione sul pullman GT e partenza verso l’Ungheria. Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo nel tardo pomeriggio a Héviz, località termale situata nella parte occidentale dell'Ungheria, conosciuta soprattutto per il suo lago termale naturale. Ricoperto da ninfee indiane rosse, bianche e viola, il lago di Héviz è dotato di una suggestiva struttura centrale in legno che è stata costruita negli anni ‘60. D’estate la temperatura dell’acqua è di 33-34 °C, mentre d’inverno non scende mai sotto i 22 °C, offrendo così la possibilità di fare dei piacevolissimi bagni all’aperto anche quando l’area circostante è completamente ricoperta di neve. Sistemazione in hotel con possibilità di utilizzare il centro termale all’interno della struttura. Cena e pernottamento.
 
HEVIZ – KESZTHELY – THIANY – BUDAPEST
Giorno 2

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata al Lago Balaton: con una superficie di 596 km2, è il maggior lago d’acqua dolce dell’Europa Centrale. Non a caso è chiamato il mare ungherese. Il lago è lungo 77 km, e largo mediamente 8 km. Nel tratto più stretto, solo un chilometro e mezzo separa la penisola di Tihany da Szantod, mentre la profondità massima raggiunge (a Tihany) 13 metri. Arrivo a Keszthely per la visita del suggestivo Castello Festetics: è un palazzo barocco la cui costruzione, iniziata da Kristóf Festetics nel 1745, durò più di un secolo, durante il quale il palazzo, costruito in un primo momento sulle fondamenta di un castello in rovina, ha visto triplicare le sue dimensioni nelle due fasi di costruzione successive. Al termine si raggiunge la penisola di Tihany. Pranzo libero. A seguire visita dell’Abbazia; famosa non solo per la sua bellezza e per il suo panorama mozzafiato, ma anche per un particolare documento, ritrovato tra le sue mura: la Carta dell’Abbazia Benedettina, scritto a mano nel 1055, è interamente scritto in latino salvo per una semplice frase, dove viene usata per la prima volta nella storia della scrittura una forma arcaica della lingua ungherese. Al termine si raggiunge Budapest. Capitale della Repubblica d’Ungheria, è considerata da tutti la perla del Danubio sia per i suoi tesori artistici e soprattutto per i suoi romantici paesaggi sul fiume che la attraversa. Il Danubio, e i suoi meravigliosi ponti, sono stati dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco.  Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
 
BUDAPEST
Giorno 3

Trattamento di mezza pensione. Prima colazione in hotel e visita guidata del centro-storico di Budapest, che si concentrerà sui monumenti medioevali della parte collinare Buda. Si inizierà dal Monte San Gerardo, il cosiddetto "balcone panoramico" da dove si apre il miglior panorama sui monumenti di Budapest. Passeggiata lungo la roccaforte costruita nel periodo della Monarchia Austro-Ungarica, chiamata anche in ungherese Cittadella. Si raggiunge il punto più saliente della collina dove emerge il Monumento della libertà. Lo stesso Re Bela IV ordinò di far costruire una cappella palatina dedicata alla Madonna che fu consacrata nel 1252. In questa Chiesa della Nostra Signora furono tenute varie incoronazioni dei Re ungheresi nei secoli passati. Il più amato Re dell'epoca rinascimentale, Mattia (Corvino) Hunyadi (1458-1490), qui sposò la bella Beatrice D'Aragona, venuta da Napoli nel 1467 e, dopo la sua morte, da lui rinominarono il monumento che oggi si menziona come Chiesa di Mattia. Il Bastione dei pescatori che si estende nella parte posteriore della chiesa, fino alla fine del 19° secolo, fu un baluardo fortificato dei cittadini e pescatori, ma dopo la sua trasformazione in stile neo-romanico, divenne un monumento romantico, da dove si apre il miglior panorama sul Parlamento e sulla parte Pest. Passeggiata per le vie medioevali, che descrivono la struttura e la vita quotidiana della città Buda nei secoli passati, evidenziando alcune costruzioni e monumenti particolarmente interessanti: i resti dell'ordine dei domenicani, dove oggi funziona il lussuoso Hotel Hilton, la ex-'via Giudaica' con i resti dell’ antica Sinagoga medioevale (1461), la Porta antica di Buda chiamata Portone di Vienna, l'ex- 'piazza del Mercato' che oggi si chiama Piazza Kapisztrán. Lungo la ex- ‘via Italiana’, oggi chiamata via “Országház”, si torna verso la Piazza di Santa Trinità osservando i frammenti gotici nelle costruzioni delle case medioevali. Pranzo libero. Pomeriggio libero. Cenone di Capodanno! Serata in piazza per festeggiare. Pernottamento in hotel.
 
BUDAPEST
Giorno 4

Trattamento di mezza pensione. Prima colazione in hotel. Mattinata libera. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata di Pest e dei suoi monumenti più importanti. Visita della Piazza degli Eroi, che è considerata la più grande della capitale ed è ornata da numerose statue in bronzo, che rappresentano le figure più emblematiche della storia del paese. Passeggiata nel Parco Városliget nel cosiddetto "Boschetto della città". Si raggiunge il romantico e particolare Castello Vajdahunyad costruito in 4 stili architettonici diversi. Si arriva al più grande complesso termale di Budapest, alle Terme Széchényi, che tuttora è considerato uno dei più importanti bagni termali di acqua calda del Centro-Europa. Accanto alle terme si trovano il Circo, il Lunapark e l'antico Giardino Zoologico di Budapest, che fu aperto nel 1866 tra i primi e più grandi dell’ Europa Centrale. Si continua la visita prendendo l’antica metropolitana, inaugurata per le manifestazioni del Millennio nel 1896, è considerata la più antica del continente europeo. Visita degli esterni del Teatro dell'Opera situato nel cosiddetto quartiere teatrale della capitale: nella ' piccola Broadway di Budapest '. Passeggiando lungo l'elegante Viale Andrássy, si raggiunge la Basilica di Santo Stefano. Si attraversa il quartiere amministrativo del centro città raggiungendo la Piazza Kossuth con il suo maestoso palazzo del Parlamento. Il palazzo fu costruito in stile neogotico ed ecclettico, secondo i progetti dell'architetto ungherese Imre Steindl tra gli anni 1885-1904. La visita termina nel centro pedonale dove inizia la famosa e movimentata via Váci coi suoi negozi eleganti e di souvenir. Percorrendo tutta la via Váci si può arrivare al Grande Mercato Coperto, un'altra attrazione impressionante della città, dove non solo gli alimenti generici aspettano il visitatore, ma molte bancherelle di prodotti dell’artigianato locale. Cena e pernottamento in hotel.
 
BUDAPEST – MILANO CASCINA GOBBA
Giorno 5

Prima colazione in hotel. Al mattino presto partenza per il rientro in Italia. Sosta lungo il percorso per il pranzo libero. In serata arrivo a destinazione.
 
Condizioni di pagamento

 
Stampa itinerario

I Nostri Partners

Chiudi