Itinerari

Germania

GERMANIA LUNGO LA “STRADA ROMANTICA”

Idillio tra Natura e Cultura: pascoli rigogliosi, castelli sontuosi e fiabeschi, fiumi calcarei e città con case a graticcio e vicoli medievali. Con visita alla “Madonna che scioglie i nodi”.

da Lunedì, 27 Maggio, 2019 a Lunedì, 3 Giugno, 2019
8 Giorni/7 Notti

Itinerario di viaggio

8 Tappe
SEVESO – ULM – AUGUSTA
Giorno 1
Lunedì 27 Maggio
Ritrovo dei Partecipanti in sede, incontro con l’accompagnatore, sistemazione sul pullman GT e partenza verso la Germania. Soste lungo il percorso. Arrivo ad Ulm, pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata dell’antica e spettacolare cittadina tedesca attraversata dal Danubio, con la sua imponente Cattedrale in stile gotico che si innalza maestosamente dalla piazza principale. Al termine trasferimento ad Augusta, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
AUGUSTA
Giorno 2
Martedì 28 Maggio
Prima colazione in hotel. Al mattino visita guidata di Augusta con i suoi magnifici edifici Romantici del XV e XVI sec., che danno alla città un carattere unico. Visita dei più antichi insediamenti sociali esistenti al mondo “I Fuggerei”, fondati da Jacob Fugger nel 1521 come insediamenti residenziali per i cittadini più bisognosi di Augusta. Probabilmente il più famoso inquilino dei Fuggerei fu il grande Mason Franz Mozart, il bisnonno del compositore W. A. Mozart. Il percorso a piedi includerà: la chiesa di S. Anna, uno dei centri della riforma protestante di Martin Lutero; il Municipio, che ospita all’interno la sontuosa Goldener Saal, costruita dall’architetto Elias Holl tra il 1615 e il 1620, e la Augustusbrunnen, fontana realizzata nel 1575 in onore del fondatore della città. Nella piazza del Municipio si trova la chiesa di St. Peter che conserva il venerato dipinto della "Madonna che scioglie i nodi" del 1700, di Johann M.G. Schmittner. Si dice che non ci sia nessun nodo che le mani della Vergine non possano sciogliere, ogni situazione umanamente inestricabile messa nelle sue mani trova una soluzione. Vicino alla Chiesa si trova il Perlachturm, il campanile alto 70 metri dal quale alle 11 e alle 17 le campane suonano varie melodie tra le quali brani di Mozart. Visita del Duomo, che risale all'anno 900. Da notare all'esterno la monumentalità della facciata con le due torri campanarie gemelle e all'interno la cattedra vescovile del 1200, preziosi battenti bronzei con 35 rilievi raffiguranti scene del Vecchio Testamento. Nella navata centrale si trovano le più antiche vetrate della Germania del 1130. A fianco dell'edificio si trovano il chiostro e resti di edifici romani. Pranzo in ristorante. Pomeriggio libero per passeggiare nella bella cittadina. Al termine rientro in hotel. Cena in birreria storica. Pernottamento.
AUGUSTA – NÖRDLINGEN – ROTHENBURG OB DER TAUBER – WÜRZBURG
Giorno 3
Mercoledì 29 Maggio
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Nördlingen, situata al centro della florida e circolare pianura del Ries, un enorme cratere formatosi milioni di anni fa dalla caduta di un meteorite. Ha mantenuto nel tempo il suo carattere medievale ed è l’unica cittadina tedesca che ha una cinta muraria interamente percorribile con un camminamento protetto, intervallato da 15 torri. Il centro storico è dominato dal Daniel, il campanile della chiesa tardo gotica di St. Georg, alto 90 metri e dalla cui sommità si può ammirare un bel panorama sulla città e sulla pianura circostante. Altri edifici degni di nota, risalenti al Medioevo e al Rinascimento, sono la Tanzhaus (Casa dei festeggiamenti), il Rathaus (Municipio), il Weinmarkt con belle case borghesi, una serie di case a graticcio e il Magazzino del sale, oggi Archivio della città. Al termine si raggiunge Rothenburg ob der Tauber, pranzo in ristorante. Nel pomeriggio passeggiata in questo gioiello medievale, celebre per i mercatini natalizi. Proseguimento per Würzburg, visita del duomo romanico di St. Kilian e la Residenza Vescovile, Patrimonio dell’Unesco, con splendidi interni barocchi impreziositi da un enorme affresco del Tiepolo. Cena e pernottamento.
WÜRZBURG – DRESDA
Giorno 4
Giovedì 30 Maggio
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Dresda. Arrivo e tour panoramico della città, una delle più vivaci dal punto di vista artistico, culturale ed economico della ex-Germania dell’Est. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio incontro con la guida e passeggiata all’interno del centro storico con il castello e la sua chiesa, la piazza del Teatro e il famoso Teatro dell’Opera Semper, la Galleria d’arte Semper, il Palazzo Zwinger e il Terrazzo di Bruehl. Visita della magnifica Chiesa di Nostra Signora “Frauenkirche”. Questa chiesa barocca fu distrutta durante un bombardamento sulla città di Dresda durante la Seconda Guerra Mondiale. Fu ricostruita e completata nel 2004 quale simbolo di riconciliazione tra i due schieramenti nemici al tempo della guerra. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
DRESDA – NORIMBERGA
Giorno 5
Venerdì 31 Maggio
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Norimberga, arrivo, incontro con la guida e tour panoramico della città, ricca di monumenti e splendidi scorci. Il centro storico, mutilato dagli ingenti danni causati dai bombardamenti della II Guerra Mondiale, è stato in parte ricostruito e si presenta diviso in due lati dal fiume Pegnitz: il lato di St. Lorenz e quello di St. Sebald, accomunati dalle possenti mura di cinta, erette tra il XIV ed il XV secolo, che circondano la parte più antica di Norimberga per un totale di 5 chilometri di lunghezza arricchite da 80 torri difensive. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio passeggiata lungo il “Miglio Storico”, dove potrete ammirare i principali monumenti architettonici e artistici di questa importante città storica: attraversamento della via principale, la Königstraße con la sua trecentesca chiesa di St. Martha, e la gotica St. Lorenz. La casa di Albrecht Dürer è uno dei più importanti musei di Norimberga e ospita famose esposizioni. Passeggiata all’interno del “Handwerkerhof”, il quartiere degli artigiani, edificato nel 1971 sul preesistente quartiere degli armieri, che ci porta indietro nel tempo con le file di piccole case a graticcio che ospitano svariate attività commerciali, tra cui un’ottima pasticceria in cui acquistare deliziosi “Lebkuchen” e diverse botteghe artigiane. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
NORIMBERGA – DACHAU – MONACO DI BAVIERA
Giorno 6
Sabato 01 Giugno
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza verso Monaco di Baviera, con sosta a Dachau per la visita del primo campo di concentramento, aperto nel 1933 su iniziativa di Heinrich Himmler. Dachau servì da modello a tutti i campi di concentramento, di lavoro forzato e di sterminio nazisti eretti successivamente e fu la scuola d'omicidio delle SS che esportarono negli altri lager “Lo spirito di Dachau, il terrore senza pietà”. Nel campo transitarono circa 200.000 persone e, secondo i dati del Museo di Dachau, 41.500 vi persero la vita. Proseguimento per Monaco di Baviera, arrivo e pranzo in birreria tipica. Nel pomeriggio incontro con la guida e visita della città, capitale della Baviera, che fin dal medioevo esercitò il ruolo di guida nel cammino della cultura e dell'arte e che oggi è una città affascinante, ricca di attrazioni culturali e di divertimenti. Tra i punti di maggior interesse: Marienplatz, il cuore della città antica, nel Medioevo sede del mercato cittadino e luogo di tornei e feste. Qui si trova l’Altes Rathaus, il Vecchio Municipio, costruito tra il 1470 e il 1480 che abbellisce la piazza da più di cinquecento anni. Il Neues Rathaus, il Nuovo Municipio, uno dei simboli più riconoscibili della città, ordinato dal re Ludwig I, con un’alta torre di 85 metri, dove è incastonato il famoso Glockenspiel (Carillon), un grande ed elaborato carillon di campane. La cattedrale Frauenkirche, simbolo architettonico della città. La Peterskirche, la più antica della città, costruita nel 1180, ospita la reliquia di Santa Mundizia. La Odeonsplatz, una delle più belle piazze della città, delimitata dalla Feldherrnhalle, copia della Loggia dei Lanzi di Firenze, e dalla Theatinerkirche (Chiesa di San Gaetano), una delle più belle chiese barocche della Baviera. La chiesa fu inaugurata nel 1675, ma i lavori per ampliarla e abbellirla andarono avanti per quasi 100 anni, fino al 1768. Gli architetti e costruttori di questa chiesa barocca, quasi tutti italiani, si sono visibilmente ispirati alla chiesa di Sant'Andrea della Valle a Roma e alla Basilica di Santa Maria della Salute a Venezia. Entrando nella chiesa il visitatore viene subito colpito dalle dimensioni enormi e dalla fastosità degli interni. Il percorso di visita si concluderà davanti alla magnifica facciata rococò del Palazzo Holnstein, sede Arcivescovile, che fu residenza di Benedetto XVI. Al termine delle visite trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.
MONACO DI BAVIERA – LANDSBERG AM LECH – WIESKIRCHE – ABBAZIA DI ETTAL – OBERAMMERGAU
Giorno 7
Domenica 02 Giugno
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Landsberg am Lech, pittoresca cittadina adagiata sulla riva del fiume Lech e situata all'incrocio della romana Via Claudia con l'antica Via del Sale, conserva tuttora l'impronta medievale grazie alle sue fortificazioni e torri. Varcando la slanciata Bayertor risalente al XV secolo si accede al centro storico, ricco di edifici in stile rococò legati all'architetto Dominikus Zimmermann, che fu anche borgomastro della città a metà del 1700. Dominikus, assieme al fratello Johann Baptist, rappresenta uno dei principali nomi nella nutrita schiera di architetti, pittori e stuccatori della Baviera settecentesca. Il cuore di Landsberg è la Hauptplatz, sulla quale si trova il Rathaus (Municipio), caratterizzato da una facciata decorata con pregevoli stucchi, la fontana Marienbrunnen e la Schmalzturm del XIII secolo, facente parte della cinta muraria più antica e detta anche “Schöner Turm” (bella torre). A poca distanza e un po' più in alto si trova la chiesa parrocchiale di Mariä Himmelfahrt, l'Assunta, dalla struttura gotica e barocchizzata alla fine del Seicento. Altri gioielli legati all'estro dello Zimmermann sono la piccola Johanniskirche, la Klosterkirche, già convento delle Orsoline, e la Heilig-Kreuz-Kirche, costruita per i Gesuiti nel 1754. Sulla riva sinistra del Lech si erge la fiabesca Mutterturm, alta 30 metri ed eretta nel 1884 dal pittore Hubert von Herkomer a ricordo della madre. Oggi è un museo che ospita le opere dell'artista. La cittadina ebbe un'improvvisa notorietà nel 1924 quando il giovane Hitler venne rinchiuso nel carcere locale in seguito al fallito Putsch di Monaco (9 novembre 1923). Colui che diventerà l'uomo più odiato del XX secolo approfittò della prigionia per iniziare a scrivere il "Mein Kampf". Al termine della visita trasferimento a Steingaden, pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della Wieskirche, un grazioso santuario del 1730, situato in un prato da pascolo tipico di montagna, all’interno si trova la statua lignea del “Cristo flagellato” venerato dai pellegrini che qui si recano numerosi in preghiera. Qui l’arte rococò raggiunse una perfezione unica. Questo capolavoro, realizzato dai fratelli Dominikus e Johann Baptist Zimmerman di Wessobrunn, fa parte dei beni culturali del Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Se il tempo lo consente possibilità di sosta alla famosa abbazia benedettina di Ettal per una visita libera. Trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.
OBERAMMERGAU – CASTELLO DI HOENSCHWANGAU – CASTELLO DI NEUSCHWANSTEIN – SEVESO
Giorno 8
Lunedì 03 Giugno
Prima colazione in hotel. Al mattino visita dei castelli della Baviera. Il castello di Hoenschwangau, o “castello della giovinezza” non è propriamente uno dei "castelli di Ludwig" perchè non venne costruito da Ludwig II (1845-1886) ma moralmente lo è visto il determinante ruolo che ha avuto nella vita del sovrano bavarese, che qui trascorse buona parte della giovinezza e sempre qui ospitò l'amico Richard Wagner. E' molto probabile che l'atmosfera romantica di Hohenschwangau abbia influenzato in modo determinante il carattere sensibile e sognatore del sovrano. L'origine del castello risale al 12° secolo quando venne edificato dai cavalieri di Schwangau che furono in un primo tempo vassalli dei guelfi e più tardi degli Hohenstaufen, il cui ultimo erede, il principe Corradino, morì decapitato a Napoli nel 1268. I cavalieri di Schwangau si estinsero nel '500 e il castello fu abbandonato e cadde in rovina. Per la sua magnifica posizione, ricordiamo che si trova accanto a Neuschwanstein, Hohenschwangau attirò le attenzioni dei Wittelsbach che lo acquistarono; tra il 1832 e il 1836 venne fatto completamente restaurare dall'allora principe ereditario Massimiliano, il futuro re Massimiliano II e padre di Ludwig. Al termine si raggiunge il vicino castello di Neuschwanstein, il “castello delle favole”, fatto costruire dal "re delle favole" Ludwig II di Baviera a partire dal 1869 su progetto dello scenografo Christian Jank. L'idea di edificarlo sullo stile delle antiche residenze feudali tedesche venne al monarca dopo essere rimasto quasi folgorato da una visita nel 1867 alla fortezza medievale di Wartburg in Turingia. Neuschwanstein domina dall'alto dei suoi 965 metri i paesi di Füssen e Schwangau ed il magnifico paesaggio circostante. Per godere di una splendida vista sul castello occorre raggiungere il ponte di Maria (Marienbrücke), così chiamato in onore della regina Maria, madre di Ludwig II, che è sospeso sopra la gola del Pöllat. Walt Disney, rimastone affascinato, prese Neuschwanstein come modello per il castello del suo celebre film d'animazione "La bella addormentata nel bosco" (1959). Le sale interne, riccamente arredate, sono un omaggio al genio musicale di Richard Wagner, dal "Tannhäuser" al "Lohengrin" passando per "Tristano e Isotta", "I maestri cantori di Norimberga" e il "Parsifal", un inno al romanticismo e alle antiche leggende germaniche. Al termine pranzo in ristorante. Nel pomeriggio viaggio di rientro con arrivo in sede in serata.
La quota individuale di partecipazione comprende
• Tour in pullman GT, dotato di ogni comfort a bordo
• Accompagnatore dall’Italia per tutta la durata del tour
• Sistemazione in hotel 3 stelle sup. e 4 stelle nelle località come da programma (o vicinanze), in camere doppie con servizi privati
• Tasse municipali negli hotel
• Trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo giorno
• Prime colazioni a buffet negli hotel
• Pranzi in ristoranti con menù a 3 portate
• Pane e acque in caraffa ai pasti
• Cena in birreria storica ad Augusta
• Pranzo in birreria storica a Monaco di Baviera
• Visite guidate in lingua italiana (ove non possibile ci saranno audioguide con spiegazioni in lingua italiana, ad esempio nei castelli della Baviera)
• Ingressi come da programma:
   ◦ Augusta: Fuggerei
   ◦ Norimberga: Casa di Albrecht Durer
   ◦ Castelli della Baviera:
       ▪ Castello di Hoenschwangau
       ▪ Castello di Neuschwanstein
• Mance
• Assicurazione medico-bagaglio 24 ore su 24 “AMITOUR” by Ami Assistance
• Materiale di cortesia
La quota individuale di partecipazione non comprende
• Bevande ai pasti, extra di carattere personale e tutto quanto non indicato ne “la quota individuale di partecipazione comprende”
Note generali
• le segnalazioni di eventuali allergie, intolleranze dovranno pervenire almeno 10 giorni prima della partenza, per avere il tempo necessario di avvisare gli hotel e i ristoranti affinché si possano organizzare per tempo
• per questo viaggio è richiesta la Carta d’identità in corso di validità; non sono validi i documenti rinnovati con timbro
• per la parte normativa (annullamenti, penalità, ecc.) valgono le nostre condizioni generali di viaggio (www.diomiratravel.it ) e le leggi che regolamentano il turismo

N.B.: l’ordine delle visite potrebbe variare
Condizioni di pagamento
25% alla conferma del viaggio
Saldo 1 mese prima della partenza
Modalità di iscrizione
• acconto del 25%
• fotocopia della carta di identità
• scheda di iscrizione compilata
Stampa itinerario

I Nostri Partners

Chiudi